L'Istituto di Scienze dell'Atmosfera e del Clima (CNR-ISAC) promuove e sviluppa una comprensione scientifica integrata dell'atmosfera, dell’oceano e dei loro processi, tramite un approccio multidisciplinare che combina capacità scientifiche e tecnologiche nei settori della meteorologia, della climatologia, della dinamica dell'atmosfera, della composizione chimica, e dell'osservazione della terra, realizzando ricerca fondamentale teorica, sperimentale e modellistica, e valutazioni di impatto.
L'ISAC è il principale Istituto del CNR per la ricerca nelle Scienze dell'Atmosfera, organizzato in 7 unità territoriali, 7 osservatori permanenti, che comprendono anche 2 Stazioni Globali del Programma Global Atmosphere Watch della World Meteorological Organization e 2 supersiti atmosferici.
L'ISAC è riconosciuto internazionalmente attraverso le sue collaborazioni con numerosi laboratori europei e centri di ricerca mondiali.

Meteo Sedi ISAC

icona meteo area

jobs

Abbonamento a jobs
Sorry, no open jobs at this time

News

Abbonamento a News
Fog sampler

All’argomento è dedicato uno studio svolto dai ricercatori dell’Istituto di scienze dell'atmosfera e del clima del Consiglio nazionale delle ricerche (Isac-Cnr) di Bologna in collaborazione con i colleghi della University of Southern California e pubblicato su Atmospheric Chemistry and Physics.

EYCH2018

Il 2018 è il primo Anno europeo del patrimonio culturale (Decisione UE 2017/864). L’iniziativa europea, nata sotto la Presidenza italiana, ha lo scopo di sensibilizzare l'importanza della storia e dei valori europei e rafforzare il senso d'identità europea, richiamando l'attenzione sulle opportunità legate al patrimonio culturale, ma anche sulle sfide, come le pressioni ambientali sul paesaggio e sui siti del patrimonio culturale.

ISAC risponde a quest’ultima sfida

 E' stato conferito ad Elisa Palazzi il Premio Gian Giacomo Drago e Fausta Rivera Drago per l’anno 2017, assegnato dall’ISTITUTO LOMBARDO ACCADEMIA DI SCIENZE E LETTERE, “da attribuirsi a uno studioso di non oltre 40 anni per rilevanti ricerche sul tema dei cambiamenti climatici e dei suoi effetti sull’ambiente e la salute dell’uomo”.

La prestigiosa rivista "Atmospheric Chemistry and Physics" ( I.F. 5-year = 5.896), la rivista open-access della European Geosciences Union, accoglie la ricercatrice dell'Istituto di Scienze dell'Atmosfera e del Clima del CNR come nuovo membro del suo Comitato Esecutivo.

logo harmo 18

Dal 9 al 12 ottobre 2017 si è svolta a Bologna, presso l'Area della ricerca del CNR, la Conferenza HARMO 18 dedicata all'armonizzazione dei modelli di dispersione degli inquinanti in atmosfera a fini regolatori. Su ARPATNEWS l'intervista alla nostra collega Silvia Trini Castelli, responsabile per il CNR-ISAC dell'organizzazione dell'evento. Leggi l'articolo.

Pagine