L'Istituto di Scienze dell'Atmosfera e del Clima (CNR-ISAC) promuove e sviluppa una comprensione scientifica integrata dell'atmosfera e dei suoi processi, tramite un approccio multidisciplinare che combina capacità scientifiche e tecnologiche nei settori della meteorologia, della climatologia, della dinamica dell'atmosfera, della composizione chimica, e dell'osservazione della terra, realizzando ricerca fondamentale, sperimentale e modellistica, e valutazioni di impatto.
L'ISAC è il principale Istituto del CNR per la ricerca nelle Scienze dell'Atmosfera, organizzato in 7 unità territoriali, 7 osservatori permanenti, che comprendono anche 2 Stazioni Globali del Programma Global Atmosphere Watch della World Meteorological Organization e 2 supersiti.
L'ISAC è riconosciuto internazionalmente attraverso le sue collaborazioni con numerosi laboratori europei e centri di ricerca mondiali.

News

Abbonamento a News

Misure di aerosol e gas in parallelo: a bordo e su basi fisse. Dal 9 maggio al 4 luglio

Fig. 1Fig. 2Fig. 3Fig. 4

Gli studiosi della base italiana di ricerca in Antartide hanno seguito via satellite il distacco di una massa di ghiaccio di circa 150 chilometri quadrati dalla piattaforma del Narsen, che ha prodotto gli iceberg. Un fenomeno accaduto solo due volte nell'ultimo secolo

L’Istituto di scienze dell’atmosfera e del clima del Cnr coordina la prima campagna di misura nel Mediterraneo per lo studio di inquinamento e clima in aree costiere. Le basi Isac-Cnr di Capo Granitola, Lamezia Terme, Lecce e Civitavecchia (stazione mobile) e la base Enea di Lampedusa opereranno contemporaneamente con misure di gas e particelle, proprietà ottiche dell’atmosfera, caratterizzazione dello strato limite atmosferico marino e acquisizione di dati da satellite

Vedi le puntate di Memex

All'interno i link alle quattro puntate condotte da Federico Fierli, climatologo dell'Istituto di Scienze dell'Atmosfera e del Clima (Consiglio Nazionale delle Ricerche), con la partecipazione di colleghi dell'Isac-CNR.