L'Istituto di Scienze dell'Atmosfera e del Clima (CNR-ISAC) promuove e sviluppa una comprensione scientifica integrata dell'atmosfera, dell’oceano e dei loro processi, tramite un approccio multidisciplinare che combina capacità scientifiche e tecnologiche nei settori della meteorologia, della climatologia, della dinamica dell'atmosfera, della composizione chimica, e dell'osservazione della terra, realizzando ricerca fondamentale teorica, sperimentale e modellistica, e valutazioni di impatto.
L'ISAC è il principale Istituto del CNR per la ricerca nelle Scienze dell'Atmosfera, organizzato in 7 unità territoriali, 7 osservatori permanenti, che comprendono anche 2 Stazioni Globali del Programma Global Atmosphere Watch della World Meteorological Organization e 2 supersiti atmosferici.
L'ISAC è riconosciuto internazionalmente attraverso le sue collaborazioni con numerosi laboratori europei e centri di ricerca mondiali.

EXCELLENCE

Sintesi di informazioni sull'Istituto ISAC e sulla recente valutazione interna operata dal CNR su tutti i suoi 103 Istituti di ricerca.
1) Chi siamo: Brochure (PDF)
2) Presentazione sullo stato dell'arte della ricerca in ISAC "Risposte alle sfide globali" (PDF)
3) Report ISAC per la valutazione CNR 2011-2014 (PDF)
4) Rapporto di Valutazione dell'ISAC da parte del panel CNR: Istituto 1° classificato del Dipartimento di Scienze della Terra e Tecnologie per l'Ambiente (DTA) - (PDF)

News

Abbonamento a News

L’Università di Bologna, in accordo con il Rappresentante Permanente dell’Italia presso la World Meteorological Organization (WMO) ha istituito l’erogazione ai suoi laureati dell’attestato di formazione base di Meteorologo/Meteorologist.
Dettagli sui requisiti richiesti per ottenere l’attestato sono forniti alla pagina web sul sito del Corso di Laurea in Fisica del Sistema Terra:

 Inquinamento della Pianura Padana visibile da Monte Cimone

Lunedì 3 luglio ha preso avvio, nell'ambito del progetto europeo ACTRIS-2, una campagna internazionale che, fino al 28 luglio, fornirà informazioni in continuo su un’importante componente dell’inquinamento atmosferico: il Black Carbon (BC). Il BC è considerato un composto altamente inquinante e climalterante, infatti è nocivo per la salute, ad esso è associato un aumento delle morti premature nelle città ed inoltre ha un potere riscaldante che regionalmente può essere uguale a quello dell’anidride carbonica.

Emerge campaign

Per lo studio del trasporto e della trasformazione degli inquinanti dalle grandi città.