Fisica delle nubi e delle precipitazioni

Acronimo: 
CAPE
Coordinatore: 

Attivita di ricerca: 

Il Gruppo di ricerca sulla Fisica delle Nubi e delle Precipitazioni (CAPE) è fondato nel 2014 per canalizzare le potenzialità e capacità dell’Istituto nal campo della fisica dei processi in nube e di formazione della precipitazione. Il Gruppo intende dare un’adeguata risposta alle sfide di ricerca nazionali e internazionali sulle nubi e la precipitazione per la meteorologia e il clima. I ricercatori del Gruppo hanno una lunga esperienza nell’osservazione (radar, satellite e dal suolo) e nella modellistica dei sistemi precipitanti con una chiara nozione dell’importanza di una comune comprensione dei processi dinamici e microfisici che stanno alla base della fisica delle nubi. In questo senso gli argomenti di ricerca riguardano l’avanzamento della conoscenza della fisica della composizione delle nubi senza perdere di vista le applicazioni alla previsione del tempo, all’evoluzione del clima, alla protezione civile e alla produzione di energia da fonti alternative solari ed eoliche.

Il Gruppo ha una dimensione tipicamente internazionale nell’ambito dei progetti dell’Organizzazione Meteorologica Mondiale (WMO), soprattutto il Global Energy and Water Exchanges Project (GEWEX), e collabora con agenzie spaziali e organizzazioni europee e internazionali (CONAE, ESA, EUMETSAT, JAXA, NASA, NOAA) e diverse Università e Centri di Ricerca (tra gli altri, ECMWF, NCAR).

METEO - Run WRF sul canale d'Otranto

Articoli pubblicati dal Gruppo