Infrastruttura Informatica per l’Oceanografia Operativa

Person in charge: 

A seguito dei numerosi progetti operativi svolti nel corso degli anni, l’ISAC ha provveduto (e provvede tutt’ora) a potenziare l’infrastruttura di calcolo e storage in termini di scalabilità, flessibilità e robustezza, affiancando all’acquisto di Hardware di nuova generazione (clusters, blades, NAS), la ricerca di metodologie e/o approcci volti ad ottimizzarne l’uso (tecnologie GRID, CLOUD e di Virtualizzazione). L’infrastruttura, posta in ambienti preposti (sala CED), si affianca al normale approccio Desktop PC tutt’ora in uso per sviluppo. Descrizione: - IBM Bladecenter H, 14 lame per un totale di 448 CPU cores e 1 Tb RAM. Il sistema viene utilizzato per il processing operativo, di sviluppo e reprocessing dei dati satellitari Ocean Color e Sea Surface Temperature. - SuperMicro NAS systems per un totale di circa 300Tb di spazio disco. I sistemi condividono tramite vari protocolli (principalmente NFS) lo spazio necessario a processare ed archiviare i dati sorgente ed i prodotti così come i SoftWares e le procedure necessarie. La consistenza dei dati viene garantita tramite sistemi RAID HW.

funzionamento: 
continuous